37
220 shares, 37 points

Se ne mormorava con la 4.8 e la notizia è sta confermata. Con WordPress 5.0 (aggiornamento previsto per maggio 2018) arriverà Gutenberg, un nuovo editor di testo WYSIWYG (What You See Is What You Get).

Arriva Gutenberg

Un nuovo editor di testo che sostituirà il classico TinyMCE, con Gutenberg potrai creare delle pagine ricche di contenuti con una semplicità mai vista prima.
Si tratta di una sorta di default page builder che applica la “scrittura a blocchi” nel suo editor.

Dalle foto, ai video, al lavoro di linking interno. Dal drag and drop delle foto, all’editor interno del materiale visivo, all’embedded automatico dei video con semplice copia e incolla dell’URL, fino agli Anchor Text.
WordPress ascolta le esigenze di blogger e web writer e con l’introduzione di Gutenberg si punta a migliorarne ulteriormente l’usabilità.

 

Infatti l’obiettivo è semplificare l’opera di scrittura dei contenuti. Avvicinare persone che non hanno competenze specifiche alla pubblicazione di articoli ben formattati, organizzati in modo da incontrare le esigenze del pubblico. Che, come sappiamo, sono sempre più attente e sensibili alla leggibilità. Ecco qual è il pensiero che ha mosso l’opera di Matt Mullenweg:

The editor will endeavour to create a new page and post building experience that makes writing rich posts effortless, and has “blocks” to make it easy what today might take shortcodes, custom HTML, or mystery meat embed discovery.

Il nuovo Editor punta a creare una nuova esperienza di creazione di pagine e post, che permetterà di “scrivere senza sforzi”, con l’ausilio di “blocchi” che rendano facile ciò che oggi andrebbe fatto con Shortcode e HTML personalizzato

I blocchi del nuovo editor WordPress

Cosa significa lavorare per blocchi? Ogni paragrafo, immagine o video della pagina ha un editor specifico e può essere modificato senza interpellare la barra di formattazione principale che segue la pagina durante lo scrolling. Cliccando su un paragrafo, ad esempio, si attivano i pulsanti per spostare il testo a sinistra o a destra e la formattazione (grassetto e il corsivo).

 

A sinistra, invece, i comandi per spostare l’operato sopra o sotto e il menu per aggiungere heading o quote. Cliccando sull’immagine, invece, ci sono le opzioni per centrare il contenuto mentre il simbolo + consente di aggiungere vari elementi: titoli, liste puntate, liste numerate, foto e altro ancora.
Il nuovo editor WordPress Gutenberg non dimentica l’importanza delle immagini e fornisce il comando per aggiungere tutti gli elementi utili all’ottimizzazione SEO.

È possibile avere un’anteprima?

Esiste una demo che permette di testare il nuovo sistema Gutenberg in anteprima: testgutenberg.com
Inoltre esiste un plugin per avere Gutenberg sul tuo blog: wordpress.org/plugins/gutenberg


Like it? Share with your friends!

37
220 shares, 37 points

Commenta

Commenti

Simone Checchia
Pugliese, laureato graphic design presso l'abaFG, lavora come web designer e creativo in uno studio di pazzi. "Blue Orange" è il suo motto, la sua personalità, il suo essere: qualcosa di estremamente familiare, ma al contempo anticonvenzionale e fuori dagli schemi! Scrive e amministra Roba da Grafici con lo pseudonimo di [blueorange].