Roberta Oriano e le sue illustrazioni.

0
112
il kamasutra

Oggi parliamo con Roberta Oriano, un’illustratrice di Napoli residente a Roma.

L’abbiamo già intravista nelle illustrazioni di Tette&Cibo, oggi la ritroviamo sul sito Just do Love dove con molto colore e molta ironia illustra le tematiche trattate nei vari articoli del sito.

Ciao Roberta, iniziamo parlando della tua formazione, dove hai studiato?
Ho frequentato l’Accademia di Belle Arti di Napoli e un master di Gaphic Design allo IED di Roma, dove vivo attualmente. Infatti mi occupo anche di grafica.

Vorrei iniziare parlando del tuo portfolio su Behance. Molti illustratori alle prime armi non sanno bene come gestirlo e il tuo è molto curato e ben fornito. Si tratta solo di lavori commissionati o anche sollazzi personali? (come la Sirena sushi o David Bowie) Come decidi se caricarli o meno?
Ci sono sia lavori commissionati che lavori personali. La Sirena Sushi fa parte della seconda categoria, poi ci sono anche infografiche e illustrazioni per determinati clienti. Sono una grande appassionata di musica, infatti la maggior parte delle illustrazioni a tema, come Damon Albarn, St Vincent, Jarvis Cocker o David Bowie, sono lavori personali, ad eccezione del disegno dedicato ai Suede che ho fatto per una mostra dedicata al libro “Sexy Rock” di Paolo Bassotti, in cui ogni illustratore ha interpretato un capitolo del libro che è appunto dedicato a diversi artisti o gruppi musicali e al loro rapporto con la sessualità.
Mi piace comunque tenere tutto nello stesso portfolio, perché sono lavori che parlano di me, del mio lavoro, dei miei interessi e del modo in cui mi piace lavorare: ovvero sperimentando tecniche diverse, come il vettoriale, il disegno a mano, e così via.

Come hai collaborato per Tette&Cibo?
Sono stata contattata da Simona Merlini, la graphic designer del ricettario, tramite facebook.

Roberta Oriano
Roberta Oriano

La conoscevi già o ti ha trovata lei? E come? 
Non la conoscevo di persona, ma ha visto dei miei lavori online e mi ha chiesto di collaborare al progetto. In realtà le selezioni erano già terminate, ma è venuta a conoscenza dei miei lavori subito dopo, e ho dovuto fare l’illustrazione in tempi record. Sono molto contenta di aver collaborato con loro, perché era per una buona causa.

Just do Love. Ti hanno scoperta loro o li hai scoperti tu? Com’è nata la collaborazione?
Mi hanno contattata loro tramite conoscenze comuni perché avevano già visto altri miei lavori.

Come funziona il lavoro? Che tempi hai per realizzare un’illustrazione che ti viene richiesta? Sono molto pignoli o sono innamorati del lavoro che fai?
Loro mi hanno semplicemente informata su quelli che sarebbero stati i temi affrontati nel “sexy book”, una sorta di manuale, e io li ho interpretati a modo mio.
Mandai due illustrazioni di prova, di cui sono stati subito entusiasti.

Il sito è nato con già le tue illustrazioni nel piano editoriale o sei arrivata dopo?
Il sito esisteva già, infatti non ero sicura che il mio approccio sarebbe stato gradito, essendo un sito erotico molto spinto che lascia poco spazio all’immaginazione. A me, ad ogni modo, è venuto spontaneo affrontare la cosa in questo modo, non mi sentivo a mio agio all’idea di fare qualcosa di troppo esplicito, non per una questione morale, ma perché mi piace trattare certi temi con leggerezza e ironia, credo che abbiano scelto i miei lavori anche per questo.

I tempi sono stati super ristretti: ho dovuto fare 12 illustrazioni in 10 giorni circa, ed è stata abbastanza dura considerando che io lavoro a tempo pieno anche come graphic designer. È stato comunque molto divertente!

Capisco che quindi sei sempre di corsa quindi… grazie mille del tuo tempo!

Vi lascio con le sue illustrazioni! Se ne volete altre visitate il suo behance o la sua pagina facebook!

Commenta

Commenti