*SPECIALE S. VALENTINO*

Oggi 14 febbraio proviamo ad essere tutti un po’ più dolci(letteralmente). Quale miglior modo se non parlando dei cioccolatini simbolo dell’amore?
Conosciamo tutti i Baci Perugina, la loro bontà e i messaggi che contengono, ma come far innamorare un grafico?
Semplice: parlando del packaging 🙂

Federico Seneca, direttore artistico di Perugina negli anni ’40, per la prima scatola si ispirò in maniera piuttosto esplicita al dipinto omonimo del cioccolatino: “Il Bacio” di Hayez.

Anni-20_Scatola-Baci-Seneca-e1454586496173

La scatola blu e argento con la coppia che si bacia sotto una pioggia di stelle, divenne così il packagin simbolo dell’amore.

 

Il prodotto si rinnova in modo evidente solo negli anni ’80 con la nascita del tubo: cambia il linguaggio, il packaging e la comunicazione diventa più spigliata e giovanile. Nasce così la campagna “Tubiamo?” , con la quale tubare diventa sinonimo di piacersi.
1985_Tubiamo-pag.pubblicitaria-e1454586551910

Negli anni ’90 è poi la volta della BaciBall, che apre le porte del Natale ai Baci Perugina, e Voglia di Baci, un cubo che una volta aperto diventa un comodo vassoio a forma di fiore, pensato per il consumo familiare, come recitava il claim “A casa aspettano un bacio”.

 

baciball

 

voglia di baci_cubo

 

Dal 2006 in poi la comunicazione si focalizza non più sul packaging, ma sulla strategia:
-Nel 2006, parte il Baci Tour – “Dillo con un Bacio” che coinvolge la gente comune. Una manciata di secondi sotto i riflettori per persone che possono esprimere, senza copioni, i loro sentimenti più profondi.

-Nel settembre 2009, Baci Perugina dà la possibilità a tutti i romantici d’Italia di diventare autori dei messaggi stampati nei cartigli, parte così  l’iniziativa dal nome “Progetto Piacere d’Autore” che  ha raccolto più di 40 mila frasi; giudice d’eccezione lo scrittore Federico Moccia. Le 15 frasi scelte dal celebre autore sono state poi inserite nei Baci Perugina a partire dal mese di dicembre 2010.

-Nel 2011 i celeberrimi Baci Perugina si sono presentati a San Valentino con una romantica promozione dedicata agli innamorati di tutte le età. Per “Ciak si bacia” 10 fortunate coppie furono invitate alle riprese del film Lezioni di Cioccolato 2 per sperimentare di persona il dietro le quinte, godersi i retroscena e assistere alle riprese in un vero set cinematografico. Protagonista del film, il nuovo Baci Perugina Bianco, l’ultima novità di casa Perugina.Perugina coinvolge la gente comune, amplificando così il meccanismo di immedesimazione dei consumatori con il prodotto e creando claim che poi sono entrati a far parte del linguaggio comune: “Un bacio, cosa vuoi dirmi”? “Quando vuoi dire… dillo con un Bacio”.Il claim “Chi ama, Baci”, sviluppato in occasione del San Valentino 2011, accompagna i Baci anche nel 2014 e nel 2015.

BACI_festacioccolato_02_rev_03-copia

Tra le altre iniziative di comunicazione,  il Jumbo Alitalia brandizzato “Baci dall’Italia. Baci da Alitalia” che nel 1997 ha volato sulla tratta Roma-New York: la decorazione del Boeing ha richiesto 2.000 ore di lavoro, impiegando per 9 giornate ben 30 tecnici. Inoltre, la creazione del BaciOne è entrata nel Guinness come il cioccolatino più grande del mondo grazie ai suoi 7 metri di circonferenza, mt. 2.15 di altezza e ai suoi 5.980 Kg.

Alitalia_Boeing_747-200_Baci_Bidini

 

..E oggi quanti baci regalerete? Che non siano solo di cioccolato!
Buon San Valentino da Roba da Grafici!

 

 

 

 

 

 

Commenta

Commenti