Ormai tutti sanno che il bran identity è la chiave di tutta la comunicazione aziendale. Un buon logo è in grado di reclamizzare praticamente tutto, per cui non è davvero una sorpresa che lo studio dei loghi sia uno degli step fondamentali nello sviluppo di un progetto di comunicazione. Questa guida raccoglie diversi loghi di circa 30 paesi organizzati per tema, come per esempio i media, il dettaglio, gli eventi. Un indice completo rende molto facile reperire le informazioni che interessano.  il catalogo esamina il modo in cui testo, immagini e idee vengono distillati in un logo nei settori più diversi, dalla moda ai media, dalla musica agli eventi, fino al commercio al dettaglio. Passando in rassegna il lavoro delle star del settore ma anche di più ignoti grafici indipendenti.

Mi concentro particolarmente sul terzo volume della serie logo design perché ha fatto tesori di alcuni piccoli errori di pubblicazione delle versioni precedenti infatti nella prima edizione il reticolato giallo al di sotto dei testi rendeva la lettura quantomeno scomoda nel lungo periodo , anche la distribuzione di loghi e concetti e più equilibrata rispetto ai primi due volumi, inoltre la copertina argentata di questo terzo volume lo rendono quasi anche un arredamento di design.

Libro che ogni graphic designer dovrebbe avere nella biblioteca personale. È un’ottima fonte di ispirazione oltre che di informazione. Il libro usa una terminologia relativamente semplice, così da riuscire a comprendere i concetti senza troppo sforzo,  zeppo di consigli sulla progettazione di un logo in tutte le sue fasi, argomenti di fondamentale importanza per ogni  designer utilizzando un linguaggio, semplice e coinciso, permette una lettura scorrevole.

Per acquistarlo e dare una mano al blog robadagrafici usa questo link: http://amzn.to/2nHWign
(a voi non cambierà nulla ma ci darete una grossa mano)

qui il  primo volume: http://amzn.to/2FIvG6q

qui il secondo volume: http://amzn.to/2nHTFuV

Commenta

Commenti