ascolta l'articolo!

C’erano una volta, tanto tempo fa, tre piccoli grafici stagisti, Bob, Michael e Leo che lavoravano in una grande agenzia.

un giorno il capo disse loro – siete ormai grandi grafici miei, penso sia ora che ognuno di voi costruisca la propria agenzia!

Allora i tre piccoli grafici salutarono il loro capo e si misero in cammino.

Ma dalla strada, nascosto dentro un suv in leasing, c’era il cliente cattivo.

Dopo un po Bob disse:

io mi fermerò qui per costruire la mia agenzia, in una grande città ci sono più clienti e più possibilità di guadagno.

Va bene, risposero gli altri e continuarono a camminare.

Poco dopo Michael guardò Leo e disse:

io andrò all’estero per fondare la mia agenzia, li grazie alla meritocrazia e all’apertura mentale potrò fare carriera.

Leo salutò Michael e proseguì verso il suo paese natale dove non vi erano altre agenzie. Li con la sua esperienza poteva aprire il suo studio grafico.

il giorno seguente, il cliente cattivo, che li aveva spiati tutto il giorno si presentò all’agenzia di Bob e disse:

Grafichino grafichino, posso entrare un momentino? ho tanti lavori da farti fare, che ne dici di collaborare?

Bob accettò l’offerta del cliente cattivo e dopo mesi di “si l’ho fatto ieri il bonifico” il giovane grafico dovette chiudere la sua agenzia e chiedere a Michael di poter lavorare all’estero con lui.

 

Poco dopo però il cliente cattivo bussò anche li:

Grafichino, grafichino, posso entrare un momentino? ho da farti curare un enorme progetto, ma con un budget ristretto.

Mentre Bob era distratto Michael accettò e così il cliente cattivo, a suon di “ti pago in visibilità”, fece chiudere l’agenzia in un batter d’occhio, cosi Bob e Michael andarono allo studio grafico di Leo per poter lavorare insieme a lui.

Leo disse: tranquilli fratellini miei, noi tre insieme possiamo far fronte al cliente cattivo.

Infatti, poco dopo, il cliente cattivo arrivò allo studio

Grafichino grafichino, posso entrare un momentino?

Non siamo mica matti! Risposero i tre in coro.

Ma il cliente cattivo si mise a ridere e, armato di progetti da realizzare “ieri”, iniziò a spammare lo studio con “Guarda che ti porto tanti clienti”, o “io ne capisco di marketing”. Ma nulla, i tre grafici non cedettero.

Allora il Cliente cattivo provò ad entrare con la raccomandazione dell’amico dell’amico di un amico, ma i tre fratellini, che avevano imparato la lezione, sbarrarono la porta con un enorme cartello con su scritto una formula magica:

“NON SI FA CREDITO A NESSUNO”

A quel punto, il cliente cattivo gridò dalla paura e scappò via.

Da quel giorno nessuno dei tre grafici lo vide più. Anche Michael e Leo, tornati alle loro agenzie, attaccarono il cartello con la formula magica e tutti lavorarono per sempre felici e contenti

Fine

Commenta

Commenti