Con la sua ultima fatica nelle sale “Dragon Trainer 3”, lo studio DreamWorks ha rilasciato una nuova versione del suo leggendario logo, mantenendo l’essenza ma aggiornando alcuni dettagli e inscrivendolo in un cerchio.

L’immagine del ragazzo seduto sulla luna con una canna da pesca è uno dei simboli più noti del cinema e ha origine nel 1994, quando Steven Spielberg, Jeffrey Katzenberg e David Geffen si unirono per formare un nuovo studio chiamato Dreamworks SKG (acronimo dei loro cognomi) e pensarono a questa immagine che, secondo Spielberg, doveva avere un’atmosfera magica e onirica che ricordava l’età d’oro di Hollywood. Il bambino rappresentato è il figlio dell’artista Robert Hunt, che è stato responsabile dello sviluppo di questo progetto.

 

Ora DreamWorks fa un passo avanti nell’evoluzione di questo emblema, circondando il bambino con un cerchio, rifinendo i dettagli della sua silhouette, attenuando il colore e creando versioni vettoriali e alternative del design per consentire un migliore adattamento a qualsiasi supporto nonché una migliore fruibilità nei supporti digitali.

La luna e il bambino non sono più immagini realistiche ma sagome vettorializzate, ne seguirà il fatto che l’effetto realistico dell’animazione che precede i film verrà probabilmente eliminato, (sotto puoi vedere l’evoluzione storica di questa animazione) e penso che sia un passo interessante, poiché rafforza il suo status di logo, permettendo una maggiore coerenza rispetto ad altri supporti meno dinamici.

Commenta

Commenti