lunedì, Novembre 28, 2022
HomeMagazineSunday News – 30 Ottobre 2022

Sunday News – 30 Ottobre 2022

-

ascolta l'articolo!

Nasce AssoInfluencer,
a tutela dei creator

“Un influencer è tante cose. Può essere un artista, un imprenditore, cyber atleta, divulgatore scientifico… In ogni caso è un Professionista, che grazie ai propri numeri produce valore [in termini di visibilità], e quel valore può essere attestato [da Noi], riconosciuto [dalle Istituzioni], ed equamente remunerato [dal Mercato].”

L’Associazione Italiana Influencer è la prima realtà del suo genere in Italia, nata con lo specifico intento di promuovere e tutelare la professione di nuova generazione della creator economy.

L’Associazione, priva di scopo di lucro, è stata formalmente inserita dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’elenco delle associazioni professionali di cui alla L. n. 4/2013.

“Sempre di più – Dicono da Assoinfluencer – le aziende sono consapevoli del valore portato da influencer e content creator, come dimostra la spesa di 280 milioni di euro sostenuta solo nel 2021 (+12% sul 2020). Influencer e content creator sono di fatto una nuova categoria imprenditoriale, capace di attrarre investimenti”. Anche per questo, a detta della neonata associazione, la nuova categoria di professionisti necessita di essere tutelata. Con la nascita di Assoinfluencer, “per la prima volta in Italia i creator sono rappresentati da un’associazione sindacale, a testimonianza del crescente riconoscimento della loro professionalità e del loro ruolo nel mondo della comunicazione e del marketing”.

“Il mondo del lavoro è cambiato – mette in guardia non a caso il sito dell’associazione – si evolve giorno per giorno e nascono nuovi mestieri, soltanto i diritti restano da conquistare. L’obiettivo primario dell’Associazione è la difesa dei compensi degli influencer”.

Fonte: La Repubblica – assoinfluencer.org

 

Microsoft crea la sua versione della Pride Flag

Microsoft, che afferma che il progetto è stato creato dal suo staff LGBTQIA+, ha rilasciato una versione precedente della bandiera durante il mese del Pride a giugno e ora ha aggiornato il design e lo ha reso open source.

Le immagini della bandiera e delle relative risorse sono disponibili per il download tramite GitHub e Figma con licenze Creative Commons. Ciò significa che le persone non solo possono accedere e utilizzare il file finito, ma anche modificarlo e aggiungerlo per creare la propria versione.

“Crediamo da tempo nel potere del design democratico – nelle persone che si uniscono per definire le proprie narrazioni e il proprio futuro – e siamo stati così ispirati e umiliati dalla risposta globale al design della bandiera che vogliamo condividerlo oltre il nostro confini”, ha scritto il direttore dell’attivazione del marchio di Microsoft Aleksey Fedorov in un post medio .

“Con l’open-sourcing, non vediamo l’ora di vedere come lo remixi come un modo per continuare a creare e definire il futuro del nostro movimento”.

Fonte: dezeen.com

Bella Ciao diventa una Birra artigianale

Bella Ciao è una birra artigianale che rende omaggio al famoso inno libertario.
Il design evoca l’origine italiana della canzone, utilizzando immagini tratte da opuscoli di proteste sociali a Roma negli anni ’70, mentre l’innovativa opera futurista dell’artista italiano Fortunato Depero ispira il logotipo e i caratteri tipografici.

Lo scopo principale del design è esprimere la forza della protesta, utilizzando una forte combinazione con un contrasto sorprendente tra i colori rosso, nero e bianco. Inoltre, lo stile raffigura le finiture di qualità vibrante, espressiva e persino lo-fi dei materiali di stampa politica metropolitana vintage.

La birra artigianale Bella Ciao è acquistabile presso l’Anjub Store.

Fonte: graphicart-news.com

Commenta

Commenti