ascolta l'articolo!

Russell Kirsch è da annoverare tra coloro che hanno fatto la storia dell’informatica, noto soprattutto per aver inventato il pixel è deceduto l’11 agosto nella sua casa di Portland, Oregon. Aveva 91 anni.

Kirsch, di origine ebraica, figlio di immigrati Russi e Ungheresi, nato a Manhattan, New York City, nel 1929. Diplomato nel 1946 alla Bronx High School of Science prima di dirigersi alla New York University nel 1950, seguita dalla Harvard University nel 1952 e dal Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Nel 1951, mentre era ancora a scuola, Kirsch entrò a far parte del National Bureau of Standards come membro del team Standards Eastern Automatic Computer (SEAC), incaricato di gestire il primo computer programmabile degli Stati Uniti.

Fu nel 1957, tuttavia, che Kirsch lasciò per sempre il suo segno nel mondo quando, insieme a un team di ricercatori, sviluppò un piccolo scanner di immagini digitali di 5 cm per 5 cm per il SEAC, che iniziò a catturare le prime immagini digitali, tra cui un, ora, iconica immagine raster del figlio di tre mesi di Kirsch, Walden.

Come spiegato in questo post  del National Institute of Standards and Technology Museum, “lo scanner utilizza un tamburo rotante e un fotomoltiplicatore per rilevare i riflessi da una piccola immagine montata sul tamburo […] una maschera interposta tra l’immagine e il fotomoltiplicatore tassella l’immagine in pixel distinti. ” Inizialmente, le immagini erano binarie, ovvero veniva catturatolo solo il bianco o il nero, ma Kirsch e il suo team hanno scoperto che scansionando l’immagine più volte a diverse soglie di percezione potevano creare un’immagine in scala di grigi impilando più scansioni.

Questa tecnologia ha consentito a Kirsch e al suo team di sviluppare algoritmi che hanno gettato le basi per l’elaborazione delle immagini e il riconoscimento di modelli di immagini. L’invenzione di Kirsch ha anche aiutato la NASA con le sue prime esplorazioni spaziali, compresi gli sbarchi sulla Luna dell’Apollo, e ha aperto la strada a future tecnologie di imaging, come le immagini satellitari e la TAC di Sir Godfrey Hounsfield .

30 anni dopo, nel 1993, il giovane Mr. Kirsch è stato scansionato

Anche dopo che Kirsch si è ufficialmente ritirato nel 2001, non ha mai smesso di migliorare le sue invenzioni. Come spiegato in un articolo WIRED del 2010 , Kirsch ha anche cercato di liberare il mondo dai pixel quadrati, una decisione di progettazione che ha plasmato il mondo della tecnologia sin dalla sua scoperta nel 1957. Parlando con WIRED , Kirsch ha detto che “il quadrato[pixel] era la soluzione logica [ma] ovviamente, la soluzione più logica (e veloce)  non era l’unica possibilità […] È stata una cosa molto sciocca di cui tutti nel mondo hanno sofferto da allora. ” E invece di “lamentarsi solo di ciò [che ha] fatto”, Kirsch ha deciso di “fare qualcosa al riguardo”.

Commenta

Commenti