Presumo che Parigi non abbia bisogno di presentazioni, ma mi farò ugualmente aiutare da Wikipedia:
“Parigi, capitale della Francia, è una delle città più importanti d’Europa, centro mondiale di arte, moda, gastronomia e cultura. L’architettura urbana risalente al XIX secolo è caratterizzata dagli ampi boulevard e dalla Senna. Oltre a monumenti come la Torre Eiffel e la cattedrale gotica di Notre-Dame, del XII secolo, la città è rinomata per i tradizionali caffè e per i negozi di alta moda lungo la Rue du Faubourg Saint-Honoré con una popolazione ufficiale stimata di 2.140.526 residenti a partire dal 1 ° gennaio 2019. Dal 17 ° secolo, Parigi è stata uno dei maggiori centri europei di finanza, commercio, moda, scienza e arte”

Cominciamo col dire che questa riprogettazione NON è un marchio turistico, non è stato pensato per rappresentare Parigi nel mondo questo logo è per la città di Parigi, o meglio per quella organizzazione che fornisce servizi e informazioni sulla città – tutte le cose che fanno funzionare una città.

Come risultato di un contest aperto a presentare delle proposte, Parigi ha recentemente introdotto l’identità vincente progettata dallo studio parigino Carré Noir.

Per una città con così tante famose associazioni culturali e storiche, la decisione di utilizzare la nave come base del progetto del brand potrebbe sembrare strano. Tuttavia, quando la città di Parigi lanciò il brief per il nuovo brand, la nave fu uno dei paletti obbligatori da rispettare per i progettisti. Nello specifico all’interno del bando veniva sottolineato che il senso del logo essere preservato ma evoluto.

Il simbolo della nave ha una lunga tradizione con Parigi, infatti veniva originariamente utilizzato dai commercianti navali che traversavano la Senna, e che portarono una notevole ricchezza alla città. Reinterpretandolo in questo fine logo, Carré Noir ha elegantemente celebrato ciò che ha reso grande la città, guardando al futuro.

Il logo è basato sulla nave – il simbolo storico di Parigi che rappresenta una barca, simbolo della capitale da oltre mille anni. Il motto della città è “Fluctuat Nec Mergitur” Fluttua ma non affonda mai.

L’identità visiva della città di Parigi è un rendez-vous con noi stessi, tutti i parigini e tutti coloro che operano e lavorano, giorno e notte, per migliorare la nostra vita quotidiana e migliorare l’aura di questa città come nessun’altra.

da CARRÉ NOIR PROJECT PAGE

Il simbolo della nave viene disegnato con un sola linea. La forma generale è basata su un cerchio, ma la punta anteriore della nave che va leggermente oltre per creare più peso sulla zona anteriore. L’albero poggia centrato sull’asse verticale per la stabilità e ricorda il design originale. La forma generale è sobria, dinamica ed elegante allo stesso tempo, sofisticata per essere unica, semplice da riconoscere. Il logotipo di Parigi è audace ma rimane abbastanza sottile per creare un buon equilibrio tra il simbolo e il tipo. La “A” ha un sorriso nella sua traversa, dove il “Bienvenue” il benvenuti è nel DNA di Parigi. Il carattere è impostato in lettere maiuscole per stabilire il suo status di grande capitale mondiale senza tempo. Il logo è impostato in blu navy monocromatico, che porta modernità ed eleganza.

da CARRÉ NOIR PROJECT PAGE

La nuova identità nella sua variante digitale, modulare e consente una convivenza con l’identità storica portando un sistema grafico più adatto ai nuovi usi accompagnato da una tavolozza di colori intensa e satura. Il marchio Ville de Paris acquisisce uno status e una sobrietà quando il territorio del marchio consente una grande ricchezza di colori di accompagnamento, questa adeguatezza alla fine crea un insieme vivace e ricco. Carré Noir ha scelto Montserrat come font ufficiale dell’identità.

Commenta

Commenti