ascolta l'articolo!

Per un designer o per uno sviluppatore esistono diversi modi per guadagnarsi da vivere. Certo, potresti lavorare come dipendente per uno studio di design, fare il designer all’interno di un’azienda, diventare freelance e addirittura avviare un tuo studio o la tua agenzia.

Questi sono gli approcci più comuni, non sono le tue uniche opzioni. Data l’enorme concorrenza per aggiudicarsi i clienti, un numero sempre più crescente di designer sta usando con successo una combinazione di diverse fonti di reddito per aumentare i propri guadagni.

Potresti aver letto o sentito parlare di designer che guadagnano grazie alle entrate passive. In questo articolo daremo un’occhiata dettagliata alla possibilità di utilizzare le tue capacità di progettazione per generare entrate passive o ricorrenti.

Ma cosa vuol dire reddito passivo per un designer? Attualmente, là fuori troviamo molte definizioni e opinioni diverse. Ai fini di questo articolo esamineremo solo quelle attività che non fanno parte dei lavori che fai per i tuoi clienti o alcune attività che faresti come dipendente di un’azienda.

 

Con i progetti che sviluppi per i tuoi clienti, sia che si applichi una tariffa oraria o una tariffa forfettaria, stai essenzialmente scambiando il tuo tempo per denaro.

La quantità di denaro che puoi guadagnare sarà sempre limitata dalle tue tariffe e dalla quantità di tempo che puoi dedicare al lavoro. Gli approcci che esamineremo in questo articolo non sono passivi perché non richiedono lavoro, ma perché la quantità di denaro che puoi guadagnare non è limitata al numero di ore lavorative.

Nella maggior parte dei casi farai il grosso del lavoro all’inizio e poi (si spera) sarai in grado di continuare a fare soldi grazie a lavoro svolto anche in futuro. Potresti anche essere in grado di fare continuamente soldi grazie a un solo lavoro ed è proprio qui che entra in gioco l’aspetto della ricorrenza.

Se stai cercando un modo semplice per fare soldi come designer, qui non troverai la risposta. Tuttavia, se stai cercando un modo intelligente di impiegare le tue capacità e farle fruttare bene per un lungo periodo di tempo, continua a leggere.

Perché il Reddito Passivo è Ottimo per i Designer

Quindi, se per un designer il reddito passivo non è passivo al 100%, allora qual è il punto? Beh, queste soluzioni richiedono un po’ di impegno, ma sono quel genere di lavoro individuale che regala moltissimi benefici.

 

Riduce la Dipendenza dai Clienti

La maggior parte dei designer freelance che conosco farebbe di tutto per essere meno dipendente dalle richieste dei propri clienti.

Certo, il lavoro che svolgi per i tuoi clienti può dare molte soddisfazioni, ma ci sono alcuni vantaggi significativi nel non dipenderne al 100%.

Una delle cose più frustranti dell’essere un designer freelance è la necessità di cercare costantemente nuovi clienti e nuovi progetti. Dovrai dedicare molto tempo al contatto con i potenziali acquirenti e alla redazione di proposte o preventivi.

Se attraversi un periodo in cui è difficile trovare nuovi clienti e assicurarti dei lavori, le tue entrate potrebbero risentirne. Tuttavia, se hai qualche altra entrata oltre a quelle che derivano dal lavoro svolto per altri, questi periodi saranno più gestibili.

Alcuni designer scelgono di cercare canali di reddito passivo per avere una maggiore stabilità nei periodi in cui il lavoro va a rilento, mentre altri scelgono questa via per allontanarsi del tutto dal dover lavorare per dei clienti.

È Molto Utile per Integrare le Commesse dei Clienti

Sebbene esista il potenziale per guadagnarsi da vivere esclusivamente con metodi passivi e/o ricorrenti, per la maggior parte dei professionisti è più realistico usare questi metodi solo per integrare i lavori che svolgono già per i loro clienti.

Come abbiamo accennato nell’introduzione, molti designer si guadagnano da vivere da una combinazione di diverse fonti di reddito. Puoi guadagnare la metà del tuo reddito lavorando sui progetti dei tuoi clienti, mentre l’altra metà potrebbe provenire da vendite di grafica o immagini stock e dal blogging freelance.

Sopravvivere esclusivamente grazie alle commesse dei clienti è una vera sfida per i liberi professionisti perché c’è così tanta concorrenza là fuori, ma guadagnarsi da vivere da una combinazione di diverse fonti è molto più fattibile.

Diversifica il Tuo Reddito

Stabilendo alcune fonti di reddito alternative raggiungerai una certa flessibilità, il che dovrebbe garantirti più stabilità. Tale stabilità potrebbe diventare importante se le richieste dei clienti diminuiscono o se avrai bisogno di prenderti un lungo periodo lontano dal lavoro.

Potenziale di Reddito Elevato

Non tutti i designer che si dedicheranno alle attività trattate in questo articolo faranno enormi quantità di denaro, ma alcuni guadagneranno molto più con questo metodo piuttosto che realizzando lavori per i loro clienti.

Se scrivi un e-book che diventa un best seller o se ottieni un grande successo con la progettazione e la vendita di materiale stock è probabile che tu faccia molti più soldi per il tempo investito rispetto a quello che saresti in grado di guadagnare impiegando lo stesso tempo per il progetto di un cliente.

Non è assicurato che tutti i designer riescano a fare più soldi in questo modo, ma il potenziale è alto.

È Divertente!

Se segui i progetti dei tuoi clienti o sei un designer che lavora per un’azienda, di solito non hai il privilegio di scegliere i tuoi lavori.

Dovrai lavorare su qualsiasi cosa desideri il tuo cliente o il tuo datore di lavoro. Che sia o meno qualcosa che ti interessa.

Uno degli aspetti più belli dei progetti che portano reddito passivo è che puoi scegliere su cosa lavorare e di conseguenza concentrarti su qualcosa che ti piacerà.

Ciò non solo renderà il tuo lavoro più piacevole, ma tanti designer trovano molto divertente lavorare sui propri progetti sapendo che non esistono limiti e che i risultati dipenderanno totalmente da loro.

Sviluppa Nuove Competenze

Questo tipo di lavori secondari è anche un ottimo modo per sviluppare nuove competenze o migliorare le tue attuali capacità.

Puoi concentrarti su cose su cui normalmente non avresti l’opportunità di lavorare e se c’è una nuova competenza che vuoi sviluppare è probabile che tu possa trovare un modo per incorporarla nel tuo progetto.

Le competenze sviluppate grazie a questi progetti secondari potrebbero tornare utili per i lavori che svolgerai in futuro per i tuoi clienti, o per i tuoi progetti personali.

Puoi Lavorare su Questi Progetti nei Tuoi Tempi Morti

Un altro grande vantaggio di questi progetti secondari è che in genere è possibile inserirli nella tua agenda quando si hanno dei tempi di inattività.

Ad esempio, immagina di avere un cliente sul punto di commissionare un nuovo progetto, ma è un po’ lento con il versamento del pagamento anticipato e con la firma del contratto.

Invece di perdere tempo ad aspettarlo, puoi usare questo periodo in modo produttivo per progettare alcune nuove illustrazioni stock da vendere. Oppure, se hai un periodo di magra con i clienti, puoi usare quel tempo per lavorare sulla progettazione di alcuni nuovi template.

Ogni volta che il lavoro per i clienti riprende, puoi mettere in attesa i tuoi progetti secondari fino a quando non avrai più tempo a disposizione.

Offre un Orario Flessibile

Se stai lavorando per diventare del tutto indipendente dai tuoi clienti o almeno per riuscire a dipendere principalmente dalle fonti passive per la maggior parte delle tue entrate, potresti scoprire che questo nuovo sistema offre maggiore flessibilità.

Invece di dover essere raggiungibile durante il normale orario lavorativo avrai la possibilità di lavorare la sera o nel fine settimana e potrebbe anche diventare più facile viaggiare e lavorare viaggiando.

I Diversi Modi per un Designer di Ottenere Entrate Ricorrenti/Passive

Ok, quindi abbiamo esaminato diversi motivi per i quali potresti voler mirare a un reddito passivo. Ma come fare per riuscirci? Ecco alcune opzioni grazie alle quali molti designer stanno avendo successo proprio adesso.

  • Rivenditore o Affiliato di Hosting

Tutti i tuoi clienti nel campo del web design avranno bisogno di hosting di qualche tipo. È possibile che siano in grado di ospitare il proprio sito sul proprio server, ma se lavori con aziende di piccole o medie dimensioni questo è piuttosto raro.

E anche per te sarebbe molto più semplice se tutti, o almeno la maggior parte dei tuoi clienti, utilizzassero lo stesso web host.

Uno dei modi più semplici per guadagnare entrate passive è quello di diventare un rivenditore di hosting o un affiliato. Quasi tutte le società di hosting hanno un programma di affiliazione. Come affiliato guadagnerai una commissione ogni volta che qualcuno che inviterai acquisterà un piano di hosting.

Con la maggior parte delle società di hosting, riceverai un pagamento anticipato di $ 50 – $ 100 solo per aver referenziato un cliente che si registrerà per un semplice account di hosting condiviso.

  • Rivenditore o Affiliato CMS

Molti sistemi di gestione dei contenuti (CMS) offriranno anche delle opzioni per affiliati o rivenditori.

In alcuni casi saranno classificati come white-label, ovvero non brandizzati, in modo da permetterti di utilizzare il tuo brand e venderli al cliente come se fossero un tuo prodotto. Questo di solito include l’hosting, quindi sarebbe un’alternativa all’essere un rivenditore di hosting o un affiliato di hosting.

  • Scrivi un E-Book

Molti designer si rivolgono a libri e/o e-book quando vogliono imparare qualcosa di nuovo.

Pubblicare il tuo e-book non è così complicato o costoso come immagini e può essere un’ottima opzione per quei designer che vogliono fare soldi insegnando agli altri.

Esistono innumerevoli e-book su argomenti relativi al settore del web design e della grafica e ci sono sempre nuove opportunità per capitalizzare sulle tendenze attuali o sugli argomenti caldi del settore scrivendo il tuo e-book personale.

Non è necessario disporre di un pubblico consolidato o avere un nome conosciuto nel settore al fine di vendere il tuo e-book con successo, anche se ciò non guasterebbe.

Puoi pubblicare post promozionali nei vari blog di design e promuovere il tuo e-book nella tua pagina autore.

Oppure potresti offrire un programma di affiliazione in modo che altri possano promuovere il tuo e-book per te, o potresti pubblicare offerte promozionali nei portali rivolti ai designer (vedi la sezione Risorse alla fine dell’articolo per alcuni link utili).

  • Grafica di Stock

I siti di fotografia stock in genere, oltre alle foto, vendono lavori di grafica e illustrazioni.

Puoi fare domanda per vendere i tuoi progetti in questi grossi marketplace. Inoltre, ci sono alcuni marketplace rivolti ai grafici (vedi la sezione Risorse) che sono degli ottimi posti anche per vendere i tuoi lavori.

Cose come loghi, illustrazioni vettoriali, UI kit, texture, icone, template e file PSD sono solo alcune delle innumerevoli possibilità.

Iniziare con dei lavori stock può essere impegnativo perché la maggior parte dei siti sul mercato presenta una forte concorrenza, ma ci sono molti esempi di designer che stanno guadagnando bene con questo approccio.

  • Template di Siti Web

I template di siti Web HTML/CSS sono molto richiesti. Ci sono molti designer e siti Web che li vendono e quelli che fanno più gola agli acquirenti producono un sacco di entrate per i designer.

È possibile progettare e vendere vari modelli sul proprio sito Web oppure venderli sui diversi marketplace di grafica (consultare la sezione Risorse).

Oltre all’elevato potenziale di reddito, ci sono molti altri vantaggi nella creazione e vendita di template.

Innanzitutto, è possibile utilizzare i vari template nei progetti per i tuoi clienti, aiutandoti ad accelerare il flusso di lavoro e consentirti di offrire opzioni a prezzo più basso per quei clienti con budget limitati.

Inoltre, lavorare sui template ti consentirà di migliorare continuamente le tue competenze rimanendo aggiornato sugli ultimi sviluppi del settore. Puoi scegliere di creare un nuovo modello per qualcosa su cui vorresti lavorare, piuttosto che limitarti solo a quelli dedicati ai tuoi clienti.

  • Temi WordPress

Oltre ai template HTML/CSS, è anche possibile progettare/sviluppare modelli per specifici sistemi di gestione dei contenuti.

I temi di WordPress sono tra i più popolari, ma potresti anche specializzarti su qualche altra piattaforma CMS o e-commerce.

I migliori temi WordPress portano enormi somme di denaro per i loro sviluppatori. Il lato negativo sia dei template HTML/CSS che dei temi WordPress è che, rispetto alla vendita di grafica di stock o di e-book, richiedono sicuramente più tempo da parte tua in quanto dovrai offrire una certa assistenza clienti.

  • Blogging

Anche l’avvio di un blog è un’altra delle tue opzioni. Esistono già innumerevoli blog nel settore del design e della grafica, ma blog innovativi sono ancora in grado di avere successo se riescono a distinguersi.

Con un blog di successo puoi guadagnare da cose come vendite pubblicitarie, programmi di affiliazione oppure creazione e vendita dei tuoi prodotti.

Il rovescio della medaglia nella costruzione di un blog è che è molto probabile che ci voglia molto tempo prima che tu possa vedere qualsiasi tipo di entrata significativa.

Inoltre, con così tanti blog già esistenti, è possibile che non raggiungerai mai il livello di traffico o reddito che desideri.

  • Siti di Membership

La creazione e la gestione di un sito web di membership è un’altra opzione che molti designer reputano interessante per generare profitti.

Il tuo sito dovrà offrire alcuni tipi di contenuti che le persone sono disposte a pagare su base mensile o annuale.

Alcune opzioni nel settore del design includono siti tutorial, corsi online, pacchetti grafici, selezioni di template/temi, ecc.

Proprio come i blog, l’avvio di un sito di membership richiederà che tu sia disposto a lavorare molto soprattutto agli inizi e potrebbe richiedere un po’ di pazienza da parte tua prima di iniziare a generare molte entrate.

Risorse

Ora che abbiamo dato un’occhiata ad alcune delle opzioni per guadagnare entrate passive/ricorrenti come designer, ecco un elenco di risorse che possono essere estremamente utili per il cammino che vuoi intraprendere.

  • Bluehost – Bluehost è un provider leader di web hosting che offre piani per rivenditori e un programma di affiliazione.
  • HostGator – HostGator è un’altra società leader nel settore hosting che puoi promuovere come affiliato o come rivenditore.
  • MediaTemple – L’hosting MediaTemple è particolarmente popolare tra i designer. Non offrono uno specifico piano di hosting per rivenditori, ma potresti utilizzare uno dei piani DV e rivenderlo ai tuoi clienti. Offrono anche un programma di affiliazione.
  • Shopify: se attualmente stai creando dei siti Web di e-commerce per i tuoi clienti, Shopify può essere un’ottima opzione. Offrono un programma per i partner che ti consente di ottenere entrate ricorrenti indirizzando i tuoi clienti verso Shopify.
  • Highwire – Highwire è un’altra piattaforma e-commerce di hosting che offre anche un programma per i partner grazie al quale è possibile guadagnare entrate ricorrenti.
  • BigCommerce – Come Shopify e Highwire, BigCommerce può essere utilizzato per alimentare i siti e-commerce per i tuoi clienti e ti permette di fare soldi come partner.
    Creative Market – Creative Market è un ottimo posto per vendere i tuoi lavori di grafica stock. Puoi registrarti per creare un negozio, caricare i tuoi prodotti e impostare i tuoi prezzi.
  • Envato Marketplaces – Envato gestisce una rete di siti marketplace popolari tra cui ThemeForest, GraphicRiver e CodeCanyon. Questi siti sono tutti ottimi posti per vendere template, temi, grafica, plugin e molto altro
  • Siti Outlet per Designer – Siti come MightyDeals, InkyDeals e MyDesignDeals possono anche essere grandi risorse se stai cercando aiuto con la vendita di e-book, template o stock files.


Ora che sai dove e come è possibile guadagnare qualche extra con dei lavori a parte, daremo uno sguardo a sei suggerimenti chiave che, si spera, ti aiuteranno a far sì che i tuoi sforzi ti portino grandi vantaggi a lungo termine.

1. Conosci il Tuo Fine

Esistono diversi motivi per i quali potresti voler iniziare a fare un secondo lavoro o secondi lavori.

Forse stai solo cercando un progetto che ti permetta di fare le cose che ti piacciono, ma con più libertà creativa del tuo lavoro a tempo pieno.

Potrebbe anche essere che tu voglia imparare cose nuove e intendi usare questi lavori per acquisire nuove conoscenze ed esperienze.

Per molti designer la motivazione è almeno in parte giustificata dall’opportunità di guadagno. Forse stai cercando di fare un po’ di soldi in più rispetto al tuo reddito a tempo pieno o potrebbe essere che tu sia un libero professionista che sta cercando di impiegare il proprio tempo libero tra un progetto e l’altro in maniera produttiva.

È importante conoscere il tuo scopo e la tua motivazione, perché questi detteranno come dovrai gestire il tuo secondo lavoro. Non esistono motivazioni giuste o sbagliate. Se il tuo scopo principale è quello di divertirti e goderti la tua libertà creativa, puoi lavorare su ciò che ti piace ogni volta che ne hai voglia.

D’altra parte, se il tuo scopo è quello di integrare le tue entrate da freelance ti consigliamo di avvicinarti al progetto secondario con una mentalità più organizzata e di tipo aziendale.

Lo scopo che ti prefissi avrà anche una grande influenza sullo specifico progetto che sceglierai di intraprendere. Se stai cercando di guadagnare soldi dovrai ovviamente scegliere qualcosa che abbia del potenziale per creare del reddito.

Se stai cercando qualcosa che integri semplicemente il tuo reddito esistente, potresti voler scegliere qualcosa che offra la possibilità di iniziare a fare delle piccole quantità di denaro abbastanza rapidamente.

Se, infine, il tuo obiettivo è quello di sostituire completamente il tuo reddito a tempo pieno grazie al lavoro secondario ti consigliamo di considerare se il nuovo lavoro che andrai a intraprendere ha il potenziale di generare reddito a lungo termine.

2. Essere Realistici Riguardo ai Limiti di Tempo

Una delle maggiori sfide con i progetti secondari è l’inevitabile mancanza di tempo. Dai un’occhiata ai tuoi impegni e cerca di essere il più realistico possibile su quanto tempo puoi davvero dedicare a un nuovo progetto.

Hai qualche ora che puoi dedicare ogni settimana? Il tuo tempo a disposizione è molto limitato o incerto?

È facile farsi prendere dall’entusiasmo al pensiero di un progetto nuovo, solo per poi rendersi conto molto presto che semplicemente non si ha il tempo necessario per farlo funzionare. È meglio considerare i tuoi limiti di tempo fin da subito per essere in grado di scegliere un progetto che si adatti alla quantità di tempo libero che hai a disposizione.

3. Prendere in Considerazione le Richieste di Assistenza Continua

Insieme al punto precedente dovresti considerare anche se sarai in grado di offrire assistenza continua.

Ad esempio in questo momento, potresti avere il tempo per creare un tema WordPress o un plug-in da vendere, ma avrai il tempo per offrire assistenza continua per gli aggiornamenti che saranno richiesti?

Più il tuo tempo è limitato, più dovresti prendere in considerazione solo quei progetti che richiedono un ridotto bisogno di assistenza da parte tua.

Qualunque cosa comporti una considerevole quantità di assistenza clienti o supporto richiederà che tu abbia sempre del tempo a disposizione per affrontare eventuali problemi.

Ciò non significa che tu non possa vendere alcun articolo o prodotto: alcuni prodotti richiedono molto meno supporto di altri.

Ad esempio, la progettazione e la vendita di un set di icone richiederà da parte tua la disponibilità di rispondere a qualche e-mail. La maggior parte delle richieste che riceverai saranno cose come rispondere a semplici domande o aiutare persone che potrebbero avere problemi con il download o pagamenti.

La vendita di Template di siti Web, temi WordPress o plug-in porterà probabilmente a molte più richieste di assistenza e molte di queste richiederanno tempo e sforzi da parte tua nella ricerca della risoluzione.

In generale, cose come le grafiche stock e gli e-book sono utili per i designer che non ritengono di avere molto tempo a disposizione per il supporto e l’assistenza clienti. Mentre cose come template, plugin, blog, siti web, corsi online sono buone opportunità se il bisogno di offrire assistenza continua non è un problema. Inoltre, tieni presente che il potenziale di reddito non è uguale per tutti i progetti.

Quindi, sebbene i temi WordPress più venduti richiederanno il supporto da parte del designer/sviluppatore, questi forniscono anche un reddito potenziale più elevato.

4. Mettere da Parte un po’ di Tempo Ogni Settimana

È importante trovare il tempo necessario per il tuo lavoro secondario. Se stai lavorando a tempo pieno o se sei un freelance full time, probabilmente dovrai rinunciare a un po’ di tempo libero durante le serate o il fine settimana per concentrarti sul tuo nuovo lavoro. La maggior parte delle persone, me compreso, fanno fatica a concludere dei progetti se non hanno del tempo ritagliato specificamente per quello scopo.

Ogni progetto richiederà una certa quantità di tempo, quindi dovrai considerare la tua situazione. Se stai lavorando a qualcosa come un libro, il che richiederà molto tempo per essere completato, prova a ritagliare tra i tuoi impegni settimanali uno specifico orario da dedicare a questo lavoro.

5. Inizia dalle Cose Piccole

In base alla mia esperienza uno degli aspetti più impegnativi dei progetti secondari è fissare il tuo obiettivo.

Nella maggior parte dei casi è facile farsi prendere la mano e cercare di fare tutto in una sola volta, nonostante il tempo limitato a disposizione. Ciò può ridurre la qualità e il successo del progetto. Se stai lavorando su un blog o su un sito Web, potresti avere grandi idee e piani che desideri mettere in atto subito.

Nella maggior parte dei casi ti troverai molto meglio se inizi dalle piccole cose, concentrandoti sul fare tutto bene, per poi passare ad aggiungere nuove funzionalità o sezioni del sito in un secondo momento.

Se il tuo obiettivo è creare dei template o dei temi, concentrati inizialmente solo sulla creazione di un unico primo modello, stando attendo a fare il miglior lavoro possibile. Successivamente, puoi concentrarti sull’aggiunta di altri template e temi, ma non provare a fare tutto subito.

I limiti di tempo sono qualcosa con cui dovrai sempre fare i conti mentre svolgi il tuo lavoro secondario. Riconoscendo i tuoi limiti e sforzandoti di iniziare dal basso per puntare successivamente in alto, dopo un periodo di tempo ti costruirai un’attività di successo che si baserà su solide fondamenta. Se stai provando a fare tutto in una volta, è facile sentirsi frustrati e arrendersi prima di raggiungere il successo che stai inseguendo.

6. Considerare la Sostenibilità o un Piano di Uscita

Mentre stai pensando a quanto tempo richiederà il tuo nuovo progetto, pensa non solo al tempo che dovrai avere a disposizione, ma anche se questo progetto è qualcosa su cui vorrai ancora lavorare tra un anno. Considera anche la possibilità che il tempo richiesto per il progetto aumenti più velocemente delle entrate offerte dal progetto stesso.

Ad esempio, potresti creare un sito web pensato esclusivamente per i web designer. È possibile che il sito cresca rapidamente e richieda maggiori sforzi da parte tua per farlo funzionare senza intoppi. È anche possibile che il sito non produca entrate significative per te nonostante la crescita del traffico e la quantità di tempo che passi lavorando su di esso. In questo caso, sarai in grado di sostenere la situazione? Sarai in grado di utilizzare le entrate del sito per relegare la manutenzione a qualcun altro? Sarai in grado di lasciare il tuo lavoro a tempo pieno o ridimensionare i progetti dei tuoi clienti per dedicare più tempo a questo progetto?

Oltre alla sua sostenibilità, dovresti anche considerare se il tuo progetto è qualcosa che potrai essere in grado di vendere. Se il progetto secondario è un sito Web o un blog, è probabile che tu sia in grado di trovare un acquirente quando sarai pronto a passare a qualcos’altro (ovviamente, è possibile che tu non sia in grado di trovare un acquirente disposto a pagare l’importo che desideri ottenere per il sito). Ovviamente, i dettagli riguardo alla sostenibilità del progetto e il tuo piano d’uscita possono cambiare ed evolversi nel tempo, ma è molto utile considerare questi aspetti fin dall’inizio e iniziare a sviluppare un piano.

Conclusione

L’illimitata possibilità di fare altri lavori, rimanendo sempre all’interno di questo settore fantastico, è una delle cose che più amo del mondo del design e della grafica. Ci sono tantissimi modi per divertirsi e sperimentare, ed è anche possibile fare bei soldi. Tuttavia, affinché il tuo progetto abbia davvero successo, dovrai sfruttare al meglio il tempo a tua disposizione. Spero che i suggerimenti e le opportunità illustrati in questo articolo possano esserti d’aiuto.

 

illustrazioni di Riccardo Caroprese

Commenta

Commenti