ascolta l'articolo!

Nella società moderna, basata sulla tecnologia e sul progresso, i lavori maggiormente diffusi sono quelli sedentari come il nostro.

La maggior parte delle persone lavorano direttamente dalla loro scrivania come i freelancer o chi fa telelavoro.

Queste modalità d’impiego hanno molti lati positivi, come la possibilità di lavorare ovunque e di necessitare solamente di un pc, si può scegliere quando e come svolgere i propri compiti gestendo autonomamente il proprio tempo; tutto ciò nasconde però anche degli aspetti negativi che sono comuni al lavoro d’ufficio.

I rischi più comuni sono l’affaticamento della vista e l’aumento di peso, tutto ciò è dovuto all’estrema sedentarietà di questo tipo di impiego e alle luci blu emanate dagli schermi dei pc. Ma non ti preoccupare non è detto che tu debba riscontrare questi problemi; infatti con pochi accorgimenti puoi minimizzare i danni e con i giusti comportamenti fare del bene al tuo fisco.

I sintomi di un affaticamento agli occhi possono essere la loro secchezza o la lacrimazione eccessiva, questo tipo di problema viene definito “Sindrome da visione artificiale”, se si è già affetti da problemi di vista si è maggiormente soggetti a questi inconvenienti.

Esistono però alcuni metodi come il 20-20-20, ossia guardare un oggetto (meglio se di colore blu o verde) distante 20 piedi (circa 6 metri) per 20 secondi ogni 20 minuti.

Sono anche molto importanti alcuni fattori di lavoro come la vicinanza e la luminosità dello schermo.
Un metodo per combattere questo problema può anche essere l’utilizzo di occhiali che filtrano la luce blu, ossia delle lenti che permettono di minimizzare gli effetti della luce emanata dagli schermi degli apparecchi elettronici ottenendo quindi un minor impatto sui nostri occhi. Noi tempo fa ne abbiamo tesato un paio e l’abbiamo trovato una soluzione comoda.

Quindi ricordatevi di non affaticare eccessivamente la vostra vista poiché potreste andare incontro a dei problemi, oltre a rendervi meno piacevole il lavoro e rendervi meno produttivi.

Aumento di peso

La maggior parte delle persone che lavora a una scrivania, o in un ufficio tende ad aumentare di peso, e, a meno che tu non faccia qualcosa, è una conseguenza quasi inevitabile per queste tipologie di impiego.
Il fatto di ingrassare è la lamentela più comune tra gli impiegati ed è causato da questi fattori: diminuzione dall’attività fisica dovuta alla sedentarietà, continui spuntini alla scrivania, aumento di stress e soprattutto i pasti veloci e sbilanciati dovuti alla brevità delle pause pranzo.

Tutti vogliono costantemente perdere peso, ma non esiste una formula magica bensì una sola condizione: bruciare più di quanto assumi. Quindi per risolvere questo problema le opzioni sono due: o riduci il tuo apporto calorico giornaliero oppure scegli di bruciare più calorie rispetto a quelle ingerite andando poi a modificare anche il metabolismo.

Una cosa molto importante per provare a risolvere questo problema è prendersi una pausa ogni 30 minuti, senza dover per forza allontanarsi dalla propria postazione; è necessario solamente alzarsi dalla sedia e allungarsi leggermente facendo risvegliare le gambe e magari camminare o fare una corsetta sul posto: ogni scusa è buona per muoversi e bruciare calorie; quando ti chiamano al cellulare cammina per l’ufficio o vai in corridoio, fai una breve ma veloce camminata al termine della pausa pranzo e quando sei arrivato a casa fai degli esercizi. (edit per periodo COVID: potete fare una mezz’oretta su e giù dalle scale o, se avete casa grande, anche avanti e indietro per la casa guardando una serie tv sul tablet!)

Un consiglio può essere quello di mangiare cibi integrali i quali sono meno raffinati e quindi più salutari per il nostro corpo ma soprattutto mai saltare i pasti perché è un errore molto grave poiché ci farà avere molta fame nelle ore successive portandoci ad eccedere nelle ore pomeridiane. Un ottimo snack può essere una manciata di frutta secca oppure un bel frutto di stagione. la frutta secca e un ottimo prodotto da sgranocchiare in ufficio.

Un’altra cosa fondamentale è l’alimentazione: se non sei soddisfatto del tuo peso dovrai agire anche su di essa cambiando totalmente i tuoi regimi, ecco alcuni piccoli accorgimenti per aiutarti in questo processo: fai dei piccoli ma frequenti pasti, evita fast food o cibi troppo calorici, se bevi bevande gassate sostituiscile con l’acqua e infine come già accennato non aspettare di avere una fame da lupi prima di fare un pasto ma mangia poco ma in modo più omogeneo durante il giorno evitando così abbuffate ai pasti e migliorando la tua linea.

Ovviamente non puoi aspettarti che cambi tutto da un giorno all’altro, devi avere pazienza e vedrai giorno per giorno i tuoi miglioramenti sia fisici ma anche mentali, perché calando di peso ti vedrai e soprattutto ti sentirai meglio con te stesso. Se non riesci in tutto ciò a causa del lavoro ricordati che avere un impiego è molto importante ma la salute ancora di più.

Commenta

Commenti