Prisma : l’app che ci fa tutti artisti

1 min


Dico la verità, di app che creano filtri strani e artistici sul mio cellulare ne sono passate davvero tante ma l’applicazione sfornata da madre Russia, che in soli 10 giorni è seconda nei download solo all’altra app dell’estate, Pokèmon Go, è davvero qualcosa di TOTALMENTE NUOVO.

Attualmente, dice The Verge, ha raggiunto oltre 10 milioni e mezzo di download sui dispositivi iOS di Apple con 400 milioni di fotografie “trasformate” ed ora anche gli utenti di dispositivi Android possono scaricarla liberamente dal Play Store di Google.

Ma perché è cosi diversa dalle altre app?

Di base il motivo è che dietro l’elaborazione c’è un algoritmo simile a quello di Google Deep Dream a cui viene aggiunta un’intelligenza artificiale in grado di percepire l’immagine; il risultato non è quindi un’immagine con un filtro applicato grossolanamente tipo Instagram, ma una vera e propria nuova immagine!
I risultati, provare per credere, sono davvero eccezionali.

L’elaborazione delle immagini non avviene in locale, quindi è necessaria una connessione internet sempre attiva, ma attraverso un’architettura cloud che utilizza una “combinazione unica di reti neurali e intelligenza artificiale” secondo le dichiarazioni degli sviluppatori. L’immagine viene quindi analizzata e scomposta, le sue parti vengono rielaborate sulla base del pattern alla base dello stile prescelto e il risultato è una fotografia ri-contestualizzata, alla quale viene poi aggiunto un valore artistico.

L’utilizzo è semplice, quasi banale  e, in qualche modo, ricorda quello di Instagram. Una volta avviata si può scattare una nuova foto mediante le fotocamere del dispositivo o, in alternativa, caricarne una tra quelle che già abbiamo nella nostra galleria. Dopodiché la si può ritagliare (mantenendo proporzioni quadrate) per poi scegliere uno degli stili disponibili. Basta aspettare poi pochi secondi e ci viene mostrata un’anteprima del risultato, con la possibilità di incrementare o ridurre l’intensità dell’effetto semplicemente effettuando uno swipe sulla foto.

L’applicazione può essere scaricata in download gratuito da Google Play per smartphone e tablet equipaggiati con il sistema operativo del robottino verde, chi è invece in possesso di un iPhone o di un iPad può trovarla già da alcuni giorni su App Store.


Like it? Share with your friends!

Commenta

Commenti

Lombardo Marco
Ceo & art director dello studio Wiredlayer nonché amministratore e direttore di robadagarafici.net Art Director, Social Media Manager, Team manager, Si occupa di grafica e comunicazione da 15 anni. admin di robadagrafici.net e relativa pagina facebook. Ha iniziato come Web designer e la propria esperienza professionale si è evoluta nel tempo fino alla visione completa dei progetti, occupandosi della definizione delle strategie di web marketing e della gestione dei budget, oltre che dal punto di vista grafico di ogni singolo progetto. Ideazione e sviluppo progetti di: comunicazione visiva cross-publishing, web marketing, Gestione diretta del cliente. Formazione/Organizzazione di Team di lavoro (Web, Social Media) marcolombardo@wiredlayer.com info@robadagrafici.net