pane&curriculum // minestre di promozione e soddisfazione

1 min


 «Silvia si mangia!».

«Buona questa minestra, che ci hai messo dentro?» «Promozione e soddisfazione!».

«A proposito, l’hai pagata la bolletta?» «Si, stamani sono andata alle poste » «E con cosa l’hai pagata?»  «Con la visibilità! Sono andata lì, le bollette, la visibilità e ho pagato».

«Carino ‘sto maglione, ma dove l’hai preso?» «Ah, ti piace? Ce l’avevano al negozio qui sotto, gli ho fatto vedere il curriculum e me l’hanno dato!» «Ah, solo col curriculum?» «Si, funziona!».

E via di brindisi con bicchieri di vino vuoti, pentole senza cibo.

Anche il lavoro intellettuale va pagato in denaro, come tutto il resto

Silvia Bencivelli, Natalino Russo e Chiara Tarfano della Gnoma Production tirano fuori il primo tentativo di rivalsa nei confronti della società che declassa il lavoro intellettuale e creativo. Prima di #coglioneno.

Buona visione!

 

 

Vuoi rivedere i video degli zero?

#coglioneno —– clicca qui

Esistono tuttti questi creativi? #coglioneno il giorno dopo —- clicca qui


Like it? Share with your friends!

Commenta

Commenti

Patrizia Co

Graphic designer freelance dal 2009. Amante della zuppa Campbells, del guerrilla marketing e di troppe altre cose.