I segreti della Ten Collection // Giorgia Millena

0
213

 

1000117_10201143055011666_1085221572_n

 

Ciao amici di Soft Chat Interview!

Quanto è importante avere i mezzi per scoprire tecniche e stili dei grandi autori dell’arte digitale? Per la prima volta Fotolia ci dà questa possibilità attraverso la Ten Collection: TEN come 10 paesi, 10 artisti, 10 psd, 10 mesi. Tutti gli utenti possono scaricare gratuitamente per 24 ore, il lavoro in Photoshop di artisti famosi e scoprire le loro tecniche di creazione (livelli, texture, filtri dinamici, etc.)

 

Questa settimana ho il piacere di intervistare Giorgia Millena, Media Relation Manager per Fotolia Italia.

 

 Ciao Giorgia! Benvenuta in RDG!

1383454_10202569206177401_518905803_n
Oleg Tscheltzoff CEO Fotolia, con il team Fotolia Italia e gli autori Olly e Maurizio Di Stefano – presso Visiva la città dell’immagine – Foto di Maurizio Di Stefano

 

Cosa significa lavorare in una grande azienda come Fotolia?

Ciao! fammi prima di tutto dire che è davvero un piacere essere intervistata da te e far conoscere meglio Fotolia e la TEN Collection a tutti i tuoi followers! 🙂

Fotolia è un’azienda dinamica, attiva che non si ferma mai. Insomma davvero non ci si annoia qui, c’è sempre qualcosa che bolle in pentola e questo rende il lavoro che facciamo anche molto divertente. Poi lavorare con le immagini è di per sé un argomento interessante, non solo perché si è a contatto tutti i giorni con chi fa comunicazione, grafica e quant’altro ma anche perché si è immersi nello sconfinato mondo della fotografia che nel nostro caso significa immagini, artworks, creatività, video, vettoriali. Insomma è una forma di arte a tutti gli effetti ed è forse per questo che mi calza a pennello.

 

Fotolia dà un accesso democratico alle immagini, offrendo contenuti professionali a prezzi accessibili. La Ten collection, quindi, segue in tutto e per tutto la filosofia aziendale andando ben oltre. Sbaglio?

Legende
Oleg Tscheltzoff

 

L’idea del lancio di Fotolia è nata nel 2004 da Oleg Tscheltzoff e Thibaud Elziere. Oleg è il fondatore di Amen, una società online di hosting e con il suo team si sono resi conto che c’era molta richiesta di fotografie e immagini per il web. Il costo delle immagini al tempo era altissimo, e così è nata l’idea di mettere in piedi una piattaforma, per rendere più accessibili contenuti molto richiesti.

La condivisione quindi è alla base della filosofia di un’azienda come Fotolia, se pensi a come è strutturato il sito te ne rendi conto: ogni autore carica i suoi contenuti e li condivide su una piattaforma multi-lingua che attraverso un potente motore di ricerca indicizza in tutte le lingue, tutte le immagini caricate e le rende ricercabili nella lingua di appartenenza dell’utente.

Lo spirito della TEN Collection è lo stesso: il lavoro del designer di fama mondiale non è mai stato condiviso in questa modalità, chi vuole imparare ad usare Photoshop prima passava ore a guardare tutorial o corsi online. Oggi con la TEN Collection, non solo c’è la possibilità di avere ogni mese un nuovo file PSD multilivello a disposizione, ma attraverso l’intervista agli artisti, i video tutorial, e tutte le informazioni che ogni mese rilasciamo con la nuova opera, i creativi di tutto il mondo possono davvero capire come si lavora ad alti livelli.

 

Sono curiosa di sapere chi ha avuto l’idea della Ten collection e come si è sviluppata!

L’idea è nata grazie ad alcuni colleghi del team francese con la collaborazione di Wisibility. La prima edizione è partita a dicembre 2011 come una raccolta di 10 opere realizzate da 10 dei migliori artisti digitali francesi.

Il concetto alla base è semplice: tutti gli utenti collegandosi a un sito dedicato possono scaricare gratuitamente per 24 ore, il lavoro in Photoshop di questi artisti, e scoprire le loro tecniche di creazione (livelli, texture, filtri dinamici, etc.) 

TEN Collection come 10 artisti, 10 mesi, 10 psd, e… come si è sviluppata? Beh non devo essere io poi a dirvelo, dato che alla fine del 2012 abbiamo lanciato un contest mondiale e nel 2013 è partita una nuova mega edizione! Ebbene si ci abbiamo preso gusto

 

sevesooo
ritratto di una perfetta sconosciuta / Alberto Seveso

 

Dev’essere stato un lavoraccio riunire tutti gli artisti! Come avete fatto?

Per quanto riguarda la Season 1 è stato un lavoraccio soprattutto per il team francese!
Per la Season 2 invece si è deciso che avremmo presentato 12 artisti diversi (10 ufficiali e 2 special edition) provenienti dai paesi dove Fotolia è fisicamente presente con lo scopo di condividere con tutta la community, nuovi lavori ma questa volta anche le influenze culturali locali.
Quindi ogni team Fotolia ha proposto un artista digitale del proprio paese e ha coordinato la preparazione dell’opera, i video le interviste. Nel nostro caso coinvolgere Alberto Seveso è stata davvero un’esperienza unica e divertente!

 

Quanto tempo impiegate per completare una “Season”?

12 mesi? 🙂 a parte gli scherzi, la Season 2 l’abbiamo organizzata in circa 5 mesi e parlo del nuovo sito web in HTML5, del coinvolgimento dei partner, del materiale stampa, della grafica….

La scelta degli artisti è avvenuta invece qualche mese prima. La TEN Collection comunque è un lavoro continuo che ci impegna durante tutto l’anno.

 

Con che criterio avete scelto gli artisti?

Volevamo fossero dei giovani talenti di spicco nel panorama della Digital Art, di ognuno dei paesi dove Fotolia ha un suo mercato e una sua community diretta. Cercavamo artisti che volessero creare qualcosa di estremamente formativo partendo dalle immagini del database Fotolia avendo totalmente carta bianca, e che avessero voglia di spiegarlo, svelando anche alcuni piccoli segreti.

Credere nella condivisione, nella crescita attraverso lo studio dei lavori altrui, nell’essere presente in siti come http://www.behance.net/ è alla base di tutta l’iniziativa.

 

1380226_10201731791808426_486608806_n
Team Fotolia Italia presso Visiva la città dell’immagine – Foto di Massimo Ciampa

 

Ogni artista digitale ha accettato di partecipare a questo progetto formativo per stimolare i designer ad espandere i confini della propria creatività. C’è stato qualche artista che non era entusiasta di condividere il proprio lavoro con così tanti utenti?

Che io sappia no! Tutti gli artisti ai quali abbiamo proposto di partecipare alla TEN Collection, hanno risposto con grande entusiasmo. Anche perché per loro significa avere visibilità internazionale.

 

 Com’è cambiata nel tempo la risposta degli utenti alla Ten Collection?

Come per ogni nuovo progetto, c’è bisogno di tempo per far conoscere e apprezzare davvero un’iniziativa di questa portata. E’ importante soprattutto capire che i PSD della TEN Collection sono file formativi che possono essere riutilizzati per i propri lavori, ma che nascono soprattutto come file da studiare e dai quali prendere spunto.

Devo dire che sin da subito però c’è stata un’ottima risposta da parte di tutti i designer, ovvio però che dopo aver lanciato il mega Contest di settembre 2012 e con la nuova edizione, i followers si sono triplicati. Pensa solo che la prima edizione si è chiusa con 170 mila PSD scaricati, oggi dopo 9 opere abbiamo oltrepassato i 300 mila download!

 

La figura del designer è sempre stata un po’ “chiusa” alla condivisione. Negli ultimi anni il trend è completamente cambiato e vediamo decine di autori che scambiano, condividono e rendono scaricabili addirittura file multilivello. Cos’ ha dato origine a questo cambiamento?

L’ho già citato e lo rifaccio volentieri, siti come Behance ha finalmente fatto comprendere che essere chiusi serve a ben poco. Se qualcuno ti vuole copiare lo fa anche se non pubblichi i tuoi lavori in rete. Diciamo che forse si è capito che condividere con gli altri è il primo step per farsi pubblicità, e che spesso ad imparare dagli altri ci si guadagna e si cresce professionalmente. Grande merito ce l’hanno anche community come quella degli artigiani tecnologici di Roland, di Massimo Nava con Grafici Creativi e Martin Benes che tu ben conosci 

 

32350_10201897043806192_1454909829_n
Stand Fotolia a Viscom Italia 2013

 

Offrire visibilità internazionale in cambio delle proprie tecniche. Un’idea sensazionale. Trovo fantastico anche il meccanismo che c’è dietro: un’azienda che offre tanto materiale, offre la conoscenza non solo delle tecniche ma anche degli artisti stessi è decisamente al passo con i tempi. È questo che vi rende diversi dalle altre aziende di microstock?

Forse si ma non sta a me dirlo!:) Ma ciò che posso dire senza dubbio è che Fotolia è in continua crescita ed è presente in ben 22 paese nel mondo proprio perché il nostro CEO Oleg Tscheltzoff pensa che sia fondamentale condividere contenuti e tecniche, ma nella lingua del paese dove si trovano gli utenti che ci utilizzano. Siamo tutti diversi da tutti, in Italia parliamo una lingua diversa, abbiamo gusti e abitudini diverse, una cultura diversa, rispetto al resto del mondo.

Che in ogni paese dove Fotolia ha un mercato attivo, ci sia un team che parla e capisce le esigenze locali, penso sia la chiave di volta del successo Fotolia. Ed il fatto che la TEN Collection 2 sia composta da artisti internazionali è l’ennesimo elemento che va a sottolineare quanto detto.

 

Ho smesso di mangiare le unghie. Si, da quando sono abbonata a Fotolia risparmio molto tempo e pazienza. Vi ho conosciuti proprio tramite la Ten. Devo essere sincera: c’è stato un periodo in cui odiavo tutte le aziende di microstock, non le vedevo come una risorsa. Cosa diresti a chi la pensa ancora così?

Di parlare con te! 😛

Direi ciò che dico alla gente che incontro agli eventi e alle fiere: provateci, utilizzate una delle nostre promo attive, cercate le immagini con il nostro motore di ricerca e scaricatele. A cancellarsi si fa sempre in tempo!

 

Visto che mi piace mettere il naso degli affari degli altri posso farti qualche domanda particolare? 

Sono una persona curiosa ….quindi Spara!

 

Grazie! Press office & Media relations presso Fotolia: in che cosa consiste esattamente il tuo lavoro?

Hai qualche ora di tempo così ti racconto tutto?:D

Io curo i rapporti con la stampa, con i media, con i blog, seguo e scrivo nei Social come Facebook, Twitter, G+, Linkedin, diffondo i comunicati stampa ( diffondo non spammo!:P) organizzo le fiere e gli eventi, mi interfaccio con i grafici per le nostre campagne banner/DEM, rispondo ad interviste come queste, e seguo tutto il processo di promozione della TEN Collection… e ti assicuro è un lavorone, estremamente interessante ma sempre un lavorone.

Avrei anche altro da dire ma annoierei i tuoi fan!

 

559874_10201904086822263_891122868_n
Fotolia Viscom Italia 2013 con Alberto Seveso, Massimo Nava e Davide Brusa

 

Quanti siete che vi occupate di Fotolia in Italia?

Siamo un piccolo ma grande gruppo di 5 persone capitanate dall’incredibile Lisa Sallusto che dal 2006 ha creato e cresciuto Fotolia italia.

 

In quanti paesi è presente Fotolia?

Fotolia attualmente è presente in 22 paesi ed il sito tradotto in 14 lingue

 

Ma ritorniamo alla Ten Collection. La prima stagione si è conclusa con un contest internazionale su Facebook. Ogni creativo è stato invitato a sfidare i 10 artisti originali della Ten Collection, creando un proprio lavoro inedito sugli stessi temi. Risultato: 1260 opere caricate più 35 mila like su Facebook. Il premio al vincitore è stata una campagna pubblicitaria internazionale del valore di 180 mila euro. Avremo anche quest’anno la possibilità di partecipare ad un contest, magari con lo stesso premio?

E chi lo sa? Per ora arriviamo al 10 dicembre quando presenteremo l’ultima opera, poi si vedrà!

 

sfondo peter javor
psd gratis di Peter Jaworowski disponibile ORA

 

Ci stiamo avviando verso la conclusione della Season 2 Gli autori che abbiamo conosciuto sono: 1) Gustavo brigante/Argentina; 2) Soongyu Gwon/Corea; 3) Adhemas Batista/Brasile; 4) Marumiyan/Giappone; Mike Harrison/Inghilterra; 6)Alexander Otto/Germania; 7) Alexey Samsonov/Russia; 8) Lydia Baillergeau/Stati Uniti; 9)Sergio Del Puerto/Spagna; 10)Alberto Seveso/Italia. L’ultima opera verrà rilasciata oggi 8 Novembre: qualche anticipazione?

Si l’ultima opera (ufficiale) è stata realizzata dal polacco Peter Jaworowski dello studio Ars Thanea. Piacerà particolarmente perché Peter si è concentrato sugli effetti di luce e di movimento, e nel video Tutorial ci spiega come fare. Parliamo di un artista di fama internazionale che ogni giorno ha a che fare con clienti come Nike Nokia, e Oakley. Mi hanno da poco detto che anche la grafica del famoso videogame Assassin’s Creed è creata dallo studio Ars Thanea!

Inoltre proprio perché mi sei simpatica ti anticipo che a dicembre non vi abbandoniamo e presenteremo un’opera speciale creata con Illustrator. Quindi tutti su www.tenbyfotolia.com, oggi 8 novembre per l’opera di Jaworowski, e anche il 10 dicembre per un file a sorpresa!

 

Andando sul sito www.tenbyfotolia.com noto un’altra pagina… quindi la Season si allunga? Quest’anno facciamo la Eleven, anzi, la Twelve Collection?

Già questa edizione ha avuto 12 artisti, direi che più di questo non possiamo fare 😛

 

Un saluto agli amici di RDG?

Grazie dell’attenzione, sappiate che rispondo io del numero dei download per l’Italia quindi non mi abbandonate, scaricate, scaricate, scaricate il nuovo PSD TEN Collection e diventate fan della pagina TEN

…e stay tuned<3

 

 

 

 

 

 

 

Commenta

Commenti