67
208 shares, 67 points

Nella comunicazione, ciò che distingue una realtà professionale da una che non lo è, è sicuramente una immagine aziendale coordinata (in inglese, brand identity). Che cos’è e come si utilizza?
Iniziamo distinguendo i vari componenti del coordinato d’immagine. Il primo, fra i più importanti, è il logo.

Il logo

Per citare Paul Rand, uno dei più grandi designer statunitensi:

Un logo è uno strumento di orgoglio e dovrebbe essere mostrato nel migliore dei modi. Se nella comunicazione del tuo business “l’immagine è regina” l’essenza dell’immagine, il logo, è la sua corona.

Il logo, che spesso si confonde con il brand, è l’elemento chiave della tua comunicazione, che tu sia un’azienda o un freelance. È una breve descrizione della tua identità o del tuo business che ha il compito di identificare e semplificare ciò che rappresenta. È meno importante del prodotto che identifica e come tutti i tipi di comunicazione deve essere chiaro, semplice ed immediato. Se il logo è oscuro, complesso e sofisticato, il pubblico lo percepirà allo stesso modo.
In sostanza, un logo è il vessillo che presenta la tua società al mondo intero ed ha la funzione di comunicare chi, non cosa. Senza di essa, nel mondo della comunicazione, non esisti.

Il biglietto da visita

I biglietti da visita sono un altro elemento fondamentale dell’immagine coordinata. Spesso è il primo elemento fisico che il tuo pubblico obiettivo incontra quando ha a che fare con te e ciò che ti fa ricordare al tuo pubblico della tua esistenza.

Facciamo un esempio:

Sei alla ricerca di un ristorante e passeggiando in una via minore di un paesino ti imbatti in uno carinissimo, rustico, con colori caldi e mattoni a vista – molto invitante. Il proprietario è gentile e cordiale e ti lascia in mano un biglietto da visita. Mentre sei preso dalla conversazione, ti infili direttamente il biglietto da visita in tasca e passi oltre.
Tornato a casa, convinto di ordinare grazie a quel ricordo, vai alla ricerca di quel biglietto da visita e ti ritrovi un biglietto plastificato, dai colori freddi e caratteri molto piccoli e incomprensibili. Percepisci subito che quell’elemento è completamente scoordinato dall’identità del ristorante e di ciò che voleva comunicare.
Chiaro il concetto?

Carta intestata

La carta intestata non è altro che una serie di elementi in cui verrà riportato il logo, i colori, i caratteri che rappresentano la tua identità.
Una comunicazione effettuata tramite una lettera che riporta il tuo logo o una fattura che riporta i colori della tua azienda è nettamente più efficace, rispetto ad uno sterile foglio bianco. Nella carta intestata, oltre i colori, subentra un elemento importante ovvero la grammatura della carta e la texture.

Sempre per citare il caso del ristorante, avere un menù dalla grammatura pesante e dalla texture ruvida (magari una carta di pasta di legno) rende tutto molto più invitante di una carta plastificata.
Il coordinato d’immagine è tutto ciò che tu o la tua azienda vuole comunicare ed influisce sul suo modo di posizionarsi sul mercato.

Vuoi imparare anche tu a creare l’immagine coordinata per i tuoi clienti?

Iscriviti al corso di Graphic Design di Manuel Alvaro!

I corsi di formazione pensati da robadagrafici per JOB formazione si propongono di formare, in termini di contenuti e di metodo, una nuova generazione di professionisti nel mondo della comunicazione in grado di gestire processi di progettazione completi e con il il giusto workflow in grado di rispondere ad esigenze sempre più articolate nel mondo del lavoro.

E se ti iscrivi con il codice RDGGRAFICA riceverai uno sconto e una T-shirt dalla nostra collection esclusiva di RobadaGRAFICI.net!


Like it? Share with your friends!

67
208 shares, 67 points

Commenta

Commenti

ManuelAlvaro

Batterista, appassionato di serie TV, fiero collezionista di t-shirt basic. Innamorato del sushi e della birra artigianale, con un debole per la musica anni 80. Designer multidisciplinare specializzato in brand identity e type design. Community manager di Roba da GRAFICI.net.