Software liberi per la grafica

2 min


Il creativo usa come strumento la propria intuizione e conoscenza.Usiamo rappresentare la nostra “illuminazione”, dallo sviluppo su carta al processo in byte. Nel workflow, vengono in aiuto i blasonati (e monumentali anche in termini di costi), software della “suite Adobe”, pacchetti utili a semplificare il lavoro del creativo. Siamo sicuri di avere bisogno di questi strumenti? L’analisi, nel tempo, mi ha portato a considerare che per sviluppare le nostre idee non ne abbiamo bisogno, e possiamo utilizzare alternative “libere” e non legate all’ansia di dover inseguire questo o quel “comando” inserito nelle versioni progredite e in continua evoluzione della suite. Ci serve? Non credo. Principalmente abbiamo bisogno di un editor vettoriale, uno per la manipolazione delle immagini e uno per impaginare. Consideriamo per ora questi tre strumenti base. Parliamo quindi di SOFTWARE LIBERO.

In questo caso nell’ordine:

INKSCAPE, un potente ed efficace programma vettoriale

GIMP, utile strumento per editare e post- produrre immagini raster

Schermata GIMP

SCRIBUS, per l’impaginazione editoriale

Schermata SCRIBUS

Pacchetti utilizzabili “in linea” per lavori foto/grafici creativi. Personalmente lavoro in ambito creativo, dal 2006 su piattaforma LINUX, e posso dire che di passi avanti ne sono stati fatti. L’esperienza utente deve essere lontana dal condizionamento delle automazioni insite nei programmi “commerciali” (potenti vero, ma nati anche per fare denaro) , e deve vivere di “intelligenza” propria, non “artificiale”, prendiamoci il tempo di considerare l’esistenza di realtà riconosciute e altrettanto valide.

LINK utili:

INKSCAPE: //inkscape.org

THE GIMP: //gimp.org

SCRIBUS: //scribus.net

SOFTWARE LIBERO: //gnu.org


Like it? Share with your friends!

Commenta

Commenti