Cooper Hewitt Museum: tra Arte e Design

2 min


 

cooper-hewitt-logo

Quando arte e design si coniugano in modo armonico e diacronico: questo è l’esempio del Cooper Hewitt Museum!

Il Cooper Hewitt Museum, situato nell’Upper East Side di Manhattan, è uno tra i più importanti musei di design industriale al mondo. A pochi passi dal Central Park di New York,  una grande villa dei primi del Novecento raccoglie al suo interno una collezione di ben 78,373 oggetti (provenienti da 84 paesi). L’esposizione copre un arco temporale di oltre tre secoli e mette a confronto periodi storici differenti delle più svariate aree geografiche del pianeta: dalla Spagna alla Cina, dal Ghana al Messico, l’Italia è raccontata da 14.423 oggetti.

Caratteristica essenziale del museo, fortemente voluta dai curatori, è quella di riuscire a coniugare la tradizione storica con quelle che, ad oggi, sono le tecnologie più all’avanguardia.

Lo strumento più innovativo è sicuramente “la” penna interattiva, che permette all’utente di interagire con dei tavoli digitali lasciando ampio spazio alla propria creatività. Il visitatore avrà anche la possibilità di creare un wallpaper personalizzato e immediatamente proiettato sulla parete del museo. La penna, oltre a utilizzare le tecnologie di stampo ludico e creativo in loco, dà anche la possibilità di salvare le informazioni che più hanno incuriosito il turista. Dopo aver riconsegnato la penna interattiva all’ingresso, l’avventore potrà rivivere la propria esperienza inserendo un codice personalizzato nella homepage del sito.

 

https://vimeo.com/121152071

 

A questo proposito apro una piccola parentesi che riguarda proprio il sito e la digitalizzazione degli oggetti contenuti al suo interno: un database liberamente e comodamente sfogliabile da casa anche attraverso diversi criteri di ricerca (colori, periodo, locazione). Un grandissimo mezzo di ispirazione per chi giorno dopo giorno lavora davanti ad una tavoletta grafica! E inoltre vi sfido a non perpetuare pedissequamente nella casella “Random”, che propone casualmente uno degli oggetti di design presenti nella collezione!

Il Cooper Hewitt Museum è indubbiamente una meta di pellegrinaggio per chi lavora in questo settore e, perché no, se vi capita di passare per la Grande Mela, vi suggerisco di approfittare della Triennale di design di quest’anno dedicata alla bellezza: Beauty – Cooper Hewitt Design Triennial, a cura di Ellen Lupton e Andrea Lipps in corso fino al 21 agosto.

In caso contrario vi assicuro che il sito merita tutta la vostra attenzione!

 

 


Like it? Share with your friends!

Commenta

Commenti

Martina Delpopolo Carciopolo
digital museum addicted