Heder

Come superare il blocco creativo?


L’altra sera, girovagando sul web alla ricerca di qualche novità da condividere con voi, mi sono imbattuta in un articolo di Creative Market che offriva ben 40 idee su come rompere il blocco creativo. Incuriosita, ma soprattutto stupefatta per il gran numero di consigli, ho cliccato sulla notizia. Passando immediatamente a rassegna le 40 proposte, sono andata alla ricerca di quelle che sono le mie abitudini per verificare se erano inserite tra gli spunti offerti. Ebbene, oltre al solito caffè e alla pausa consigliata in caso di annebbiamento creativo, ho ritrovato 6 delle azioni che generalmente compio per superare la fase di stallo.

creativeblocksheader creativeblockssnippet

 

1. Maniaci del Collezionismo

Riguardo e sfoglio tutte le collezioni che mi vengono sotto mano, dalle copertine dei libri che ho in libreria, alle collezioni digitalizzate dei diversi musei online, alle riviste che ho comprato negli anni passati. Secondo me tutti ottimi mezzi di ispirazione.

2. Agenda compagna di vita

Porto con me sempre un’agendina (meglio se è moleskine) dove posso annotare idee, citazioni, pubblicità, articoli, immagini, insomma più o meno tutto ciò che mi suscita interesse. È un esercizio utile se, soprattutto come me, avete la memoria corta. In questo modo, quando sarete colti dal blocco creativo avrete modo di riguardare ciò che vi aveva attratto in precedenza: può essere un buon modo per riattivare la vostra creatività!

3. Scarabocchia in ogni dove

Scarabocchiare è qualcosa che più o meno facciamo tutti quando siamo sovrappensiero: foglietti di carta, post it, fazzolettini da bar: è sicuramente un modo utile per rimanere concentrati e far emergere idee brillanti. Studi hanno infatti dimostrato che scarabocchiare aiuti a cogliere nuovi concetti e conservare informazioni  e idee che altrimenti andrebbero persi nella memoria. Personalmente l’ho sempre fatto, ma non sono mai riuscita ad estrapolare nulla di buono dai miei schizzi! Sight!

Se dopo 24 ore il foglio bianco è più bianco di prima, allora è chiaro che devo procedere diversamente rispetto a quanto detto in precedenza.

4. Change your surrounding

Cambiare il luogo di lavoro abituale, quando possibile, può essere un buon modo per trovare spunti nuovi. Basta infatti semplicemente essere circondati da luci e colori diversi da quelli abituali che la nostra mente sembra riuscire a trovare nuove fonti creative. Personalmente, a volte mi basta cambiare stanza o uscire in veranda, altre volte invece preparo la borsa ed esco. Creative market suggerisce di provare una caffetteria, un parco o un treno: io mi sono sempre limitata alla biblioteca pubblica!

5. “Ridisegna” la tua giornata

Anche riorganizzare la giornata può essere una buona tecnica per superare il blocco creativo, cercando ad esempio di fare qualcosa di diverso rispetto alla solita routine, o semplicemente invertendo l’ordine delle cose che si fanno tradizionalmente. Tutto ciò aiuta infatti a ritornare con più carica davanti al foglio di lavoro.

E se proprio tutto questo non funziona, non c’è niente di meglio che organizzare un bel viaggio per staccare totalmente la spina!

6. Viaggiare

Intraprendere un viaggio nel weekend o nel  giorno libero, senza andare necessariamente alla ricerca di posti lontani o esotici, aiuta a riorganizzare le idee, a trovare nuove fonti  d’ispirazione, a rivedere e ripensare cose che sono sempre state sotto i nostri occhi in modo diverso.

Se queste sono le mie tecniche per superare il buco nero della creatività, voi cosa fate per riattivare il vostro estro? Avete individuato tra i 40 suggerimenti qualcosa che fate abitualmente?

 

reset password

Back to
entra

Choose post type

News Gallery